05 dicembre 2016 17:05

Al via la fase finale del processo a Ratko Mladić per i crimini di guerra nell’ex Jugoslavia. L’ex generale serbo, soprannominato il “boia dei Balcani”, deve rispondere di undici capi d’accusa di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l’umanità durante la guerra di Bosnia (1992-1995). La requisitoria del procuratore della Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia è cominciata il 5 dicembre e durerà per i due giorni successivi, dopo di che la parola passerà alla difesa. La sentenza è attesa per l’inizio del 2017. È l’ultimo grande processo del tribunale creato nel 1993.