Due donne saranno ufficialmente accusate dell’omicidio di Kim Jong-nam.

28 febbraio 2017 08:24

Due donne saranno ufficialmente accusate dell’omicidio di Kim Jong-nam. Una vietnamita di 28 anni, Doan Thi Huong, e un’indonesiana di 25 anni, Siti Aisyah, saranno ufficialmente accusate dalle autorità malesi per l’omicidio del fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un. Le due donne affermano di essere convinte che si trattasse di una candid camera. Gli investigatori malesi stanno indagando su una decina di persone, tra loro, oltre le due sospette, anche un diplomatico nordcoreano e dei dipendenti della compagnia aerea di bandiera di Pyongyang.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sfida di nervi tra gli Stati Uniti e l’Iran
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.