Liberato il nordcoreano arrestato dopo l’omicidio di Kim Jong-nam.

02 marzo 2017 09:25

Liberato il nordcoreano arrestato dopo l’omicidio di Kim Jong-nam. Ri Jong-Chol, tecnico informatico di 47 anni, era l’unica persona di nazionalità nordcoreana finita in carcere durante l’inchiesta sull’omicidio del fratellastro di Kim Jong-un. Il procuratore generale malese Mohamed Apandi Ali ha dichiarato che i termini di carcerazione preventiva sono scaduti e che non ci sono prove sufficienti per incriminarlo. Le autorità malesi hanno anche aggiunto che sarà cambiata la politica di ingresso nel paese senza visto per i cittadini nordcoreani.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il rap di Slowthai e la rivincita della provincia
Giovanni Ansaldo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.