Liberato il nordcoreano arrestato dopo l’omicidio di Kim Jong-nam.

02 marzo 2017 09:25

Liberato il nordcoreano arrestato dopo l’omicidio di Kim Jong-nam. Ri Jong-Chol, tecnico informatico di 47 anni, era l’unica persona di nazionalità nordcoreana finita in carcere durante l’inchiesta sull’omicidio del fratellastro di Kim Jong-un. Il procuratore generale malese Mohamed Apandi Ali ha dichiarato che i termini di carcerazione preventiva sono scaduti e che non ci sono prove sufficienti per incriminarlo. Le autorità malesi hanno anche aggiunto che sarà cambiata la politica di ingresso nel paese senza visto per i cittadini nordcoreani.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

L’identità non esiste ma il potere la usa
Paul B. Preciado
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.