La Malesia dichiara persona non gradita l’ambasciatore nordcoreano in seguito all’omicidio di Kim Jong-nam

05 marzo 2017 10:45

La Malesia dichiara persona non gradita l’ambasciatore nordcoreano in seguito all’omicidio di Kim Jong-nam. Il ministero degli esteri malese ha dato all’ambasciatore Kang Chol 48 ore per lasciare il paese. La decisione è arrivata dopo che l’ambasciatore ha dichiarato che la Corea del nord “non può fidarsi” della Malesia a causa della gestione “politicizzata” dell’inchiesta sull’omicidio del fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La gestione autoritaria dell’epidemia di coronavirus da parte della Cina
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.