Dopo la rivolta

22 marzo 2017 09:05
Affiliati della gang Barrio 18, che secondo le autorità hanno partecipato a una rivolta all’interno del carcere minorile in cui erano detenuti, sono scortati dalle forze di sicurezza al tribunale di Città del Guatemala. Alcuni dei prigionieri avrebbero tenuto in ostaggio quattro guardie del carcere prima di far scoppiare la rivolta.  (Moises Castillo, Ap/Ansa)
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il porno chi lo vuole?
Dan Savage
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.