22 settembre 2022 11:46

Ucraina-Russia
Il 21 settembre Kiev e Mosca hanno effettuato il più importante scambio di prigionieri dall’inizio della guerra. La Russia ha rilasciato 215 soldati ucraini, molti dei quali avevano partecipato alla difesa di Mariupol. In cambio, Kiev ha rilasciato 55 prigionieri, tra cui l’oligarca filorusso Viktor Medvedčuk, accusato di alto tradimento. Sono stati liberati anche, grazie alla mediazione dell’Arabia Saudita, cinque prigionieri di guerra britannici e due statunitensi. Intanto, secondo l’ong Ovd-Info, più di 1.300 persone sono state arrestate il 21 settembre in Russia durante le manifestazioni contro la mobilitazione parziale annunciata dal presidente Vladimir Putin.

Germania
Il ministero dell’economia ha annunciato il 21 settembre la nazionalizzazione dell’azienda dell’energia Uniper, che era in gravi difficoltà finanziarie a causa dell’aumento del prezzo del gas e del taglio delle forniture dalla Russia. Nell’immediato Berlino effettuerà un aumento di capitale da otto miliardi di euro, ma il costo del salvataggio potrebbe arrivare a 30 miliardi.

Stati Uniti
Il 21 settembre Letitia James, procuratrice generale dello stato di New York, ha intentato una causa civile per frode fiscale contro l’ex presidente Donald Trump e il suo gruppo, la Trump organization, chiedendo un risarcimento di 250 milioni di dollari. Trump e tre dei suoi figli sono accusati di aver gonfiato la valutazione dei beni del gruppo per miliardi di dollari.

Stati Uniti
La Federal reserve (Fed, la banca centrale statunitense) ha alzato il 21 settembre, per la terza volta consecutiva, i tassi d’interesse di 75 punti base per contrastare l’inflazione. Il tasso principale si trova ormai in una forchetta tra il 3 e il 3,25 per cento, un livello che non veniva raggiunto dal 2008.

Cambogia
Il 22 settembre il tribunale speciale sostenuto dalle Nazioni Unite ha confermato in appello la condanna all’ergastolo di Khieu Samphan, l’ultimo leader dei Khmer rossi ancora in vita. Khieu Samphan, 91 anni, è stato capo dello stato durante il regime dei Khmer rossi, che tra il 1975 e il 1979 sterminò quasi due milioni di persone.

Australia
Il 21 settembre circa duecento globicefali sono morti dopo essersi arenati su una spiaggia dell’isola della Tasmania. I soccorritori stanno cercando di liberare trentacinque cetacei ancora in vita. Pochi giorni fa quattordici capodogli erano morti dopo essersi arenati su un’altra spiaggia dell’isola.