07 ottobre 2022 10:36

Thailandia
Il 6 ottobre un ex poliziotto di 34 anni, Panya Kamrab, ha ucciso trentasette persone, tra cui 23 bambini di un asilo, in una serie di attacchi compiuti nella provincia di Nongbua Lamphu, nel nord del paese. Dopo la strage nell’asilo l’uomo, armato di fucile e coltello, ha ucciso alcuni passanti e poi la moglie e il figliastro prima di suicidarsi. Era stato licenziato a giugno a causa di problemi di droga.

Birmania
Il giornalista giapponese Toru Kubota è stato condannato il 6 ottobre a dieci anni di prigione per aver diffuso informazioni che “hanno messo a rischio la sicurezza del paese” e “incoraggiato la dissidenza”. Kubota, 26 anni, era stato arrestato a Rangoon alla fine di luglio mentre documentava una manifestazione contro la giunta militare al potere.

Cina
Il 6 ottobre il consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite ha bocciato – con diciannove voti contrari, diciassette a favore e undici astensioni – la proposta di aprire una discussione sulle violazioni dei diritti umani nella provincia cinese dello Xinjiang. La proposta era stata presentata da vari paesi membri, tra cui gli Stati Uniti e il Regno Unito.

Grecia
Il 6 ottobre la guardia costiera greca ha annunciato che almeno diciotto migranti sono morti nel naufragio di un’imbarcazione, causato da una tempesta di vento, a est dell’isola di Lesbo, vicino alle coste turche. Le vittime sono sedici donne, un ragazzo di 15 anni e un adulto. Circa trenta migranti risultano invece dispersi dopo un naufragio al largo dell’isola di Citera, a sud del Peloponneso.

Siria-Stati Uniti
Il comando militare statunitense per il Medio Oriente (Centcom) ha annunciato il 6 ottobre di aver ucciso un leader del gruppo Stato islamico, Rakan Wahid al Shamri, in un’operazione condotta dalle forze speciali a Qamishli, nel nordest della Siria. È la prima volta che l’esercito statunitense conduce un’operazione del genere in un’area controllata dal regime di Bashar al Assad.

Stati Uniti
Il 6 ottobre il presidente Joe Biden ha annunciato la revoca di tutte le condanne federali pronunciate per semplice consumo o possesso di cannabis. Circa 6.500 persone beneficeranno del provvedimento. L’uso della cannabis per fini ricreativi è legale in diciannove stati su cinquanta, oltre alla capitale Washington.

Nobel
Il 6 ottobre il premio Nobel per la letteratura è stato assegnato alla scrittrice francese Annie Ernaux, 82 anni, “per il coraggio e l’acutezza clinica con cui scopre le radici, gli allontanamenti e i vincoli collettivi della memoria personale”. Ernaux è autrice tra gli altri del romanzo Gli anni, vincitore del premio Strega europeo 2016.