14 aprile 2011 00:00

Il mal di schiena è genetico?

I pesi, l’usura e l’età sono alcuni dei fattori di rischio dei dolori lombari. Sempre più studi, però, sostengono che il mal di schiena cronico ha una forte componente genetica.

In passato i ricercatori che esaminavano più familiari colpiti da questi dolori avevano difficoltà a escludere i fattori ambientali che spesso i parenti condividono, come lo stile di vita e il lavoro. I nuovi studi hanno invece dimostrato un legame evidente. In un’ampia analisi pubblicata sul Journal of Bone and Joint Surgery, i ricercatori dell’università dello Utah hanno usato i dati di un vasto database sanitario e genealogico per studiare più di un milione di cittadini dello stato.

Si sono concentrati sui soggetti con l’ernia del disco o dischi in stato di degenerazione. I dati hanno dimostrato che avere un parente di secondo grado (zii, nonni) o di terzo grado (cugini) con la patologia faceva aumentare il rischio, indipendentemente dai fattori ambientali. E nel caso di un parente prossimo, il rischio era più che quadruplicato. Altri studi hanno confermato l’ipotesi individuando due versioni di un gene che produce collagene, e sembra collegato alla sciatica e all’ernia del disco.

Conclusioni I dolori lombari sembrano avere una componente genetica.

Internazionale, numero 893, 15 aprile 2011