Le virtù dello yoga

08 dicembre 2011 00:00

Lo yoga può contribuire a ridurre il dolore?

Negli Stati Uniti lo yoga è molto usato per alleviare il dolore cronico e acuto. Secondo alcuni ricercatori, agisce sul dolore tramite il rilassamento e il rilascio di endorfine. Per altri può ridurre l’infiammazione e favorire emozioni positive.

Ma lo yoga serve davvero contro il dolore? In uno studio recente sono stati analizzati i risultati di dieci test clinici sull’effetto dello yoga sui dolori provocati da disturbi come artrite, lombalgia, sintomi della gravidanza ed emicranie. Ai gruppi di controllo erano stati assegnati esercizio fisico, cure standard e cambiamenti nella dieta e nello stile di vita.

Nove test su dieci hanno rivelato che lo yoga è in grado di alleviare il dolore. Gli autori definiscono il risultato “incoraggiante”, ma non conclusivo, perché basato su studi troppo eterogenei: per l’ampia varietà di disturbi, e per i diversi tipi di yoga e di esercizi considerati. Erano diverse anche l’intensità, la durata e la frequenza delle sessioni di yoga.

Anche se i risultati indicano che lo yoga può alleviare il dolore, hanno scritto gli autori dello studio, la scienza non può ancora affermarlo con certezza.

Conclusioni Lo yoga sembra ridurre il dolore, ma bisogna approfondire le ricerche.

Internazionale, numero 927, 8 dicembre 2011

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il lungo sogno di De Chirico
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.