31 luglio 2012 16:00

È meglio rasare il paziente prima degli interventi chirurgici?

Secondo alcuni chirurghi è opportuno rasare la zona da incidere per rimuovere tutto ciò che può ostruire la visuale ed eliminare i batteri attaccati ai peli. La ricerca indica invece che questa abitudine può essere rischiosa. Le infezioni del sito chirurgico sono una delle principali cause delle complicazioni tra i pazienti ricoverati, e sono responsabili di migliaia di decessi ogni anno.

Uno studio pubblicato sulla rivista Spine ha esaminato un gruppo di pazienti sottoposti a intervento sulla colonna vertebrale e ha scoperto che le infezioni postoperatorie erano più comuni tra i pazienti rasati prima dell’operazione. Il motivo è che la lama provoca microscopiche lesioni cutanee che possono diventare terreno fertile per i batteri.

I centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie sconsigliano la rasatura a meno che i peli non interferiscano con l’intervento. Se necessario è meglio usare il rasoio elettrico. Uno studio ha dimostrato che i pazienti rasati con la lametta presentavano un tasso d’infezione del 5,6 per cento, rispetto all’uno per cento di quelli rasati con la macchinetta.

Conclusioni La rasatura può aggravare il rischio di infezioni postoperatorie.