22 marzo 2007 00:00

L’effetto è surreale: arrivi nell’isoletta sperduta dall’altra parte del pianeta, e tutti, ma proprio tutti, hanno in mano una guida Lonely Planet. La foto in copertina è la stessa, cambia solo com’è scritto il nome del paese. Cosa passa per la testa della persona che ha inventato le guide di viaggio più famose del mondo? Quando Tony Wheeler è venuto in Italia, qualche mese fa, gli abbiamo chiesto se voleva scrivere una rubrica settimanale per noi. La trovate a pagina 66, al posto del nostro pilota preferito. Che saluta tutti e, impegnato in nuovi progetti, si trasferirà presto online nel nostro sito. In genere evitiamo di parlare dei dvd in edicola con Internazionale: sono tutti belli e non hanno bisogno di pubblicità. Ma questa settimana c’è I sogni dei passeri, uno straordinario docufilm di cinque registi iracheni, inedito in Italia. Indispensabile per vedere la guerra con gli occhi dei cittadini di Baghdad.