24 maggio 2012 00:00

“Ma certamente che c’è speranza. La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”. Da un’intervista di Gianfranco D’Anna a Giovanni Falcone, RaiTre, 30 agosto 1991.

Internazionale, numero 950, 25 maggio 2012