Lacrime

28 giugno 2012 18:37

Ognuno comincia da dove vuole. Alcuni dalla fine, altri dall’inizio. C’è chi guarda prima le foto, chi lo sfoglia rapidamente e poi attacca un articolo. Tanti lettori, lo sappiamo dalle email e dalle telefonate, cominciano a leggere Internazionale dalle strisce.

La prima volta che abbiamo pubblicato Mr. Wiggles era il 19 novembre 2004 e l’orsetto si lamentava della vagina orizzontale di una prostituta con cui era appena andato a letto. Qualche settimana fa è arrivata un’email del suo autore, Neil Swaab: “The end of Mr. Wiggles. Ho disegnato questa striscia per tanti anni ed è stata la cosa più gratificante che abbia mai fatto. Ma Mr. Wiggles è arrivato al capolinea. Ho deciso di smettere finché è ancora amato piuttosto che trascinarlo stancamente”.

Tra amici si possono fare battute che davanti a sconosciuti non si farebbero mai, si può scherzare su argomenti delicati o drammatici senza paura di essere fraintesi. Con la sua striscia Neil Swaab ha saputo ricreare esattamente l’ambiente protetto di un gruppo di amici. Leggendo Mr. Wiggles non si ride mai della vittima dello scherzo, si ride sempre di questo cinico orsetto e della sua crudeltà. Mr. Wiggles è l’amico cattivissimo che racconta barzellette feroci, ma così divertenti da far ridere fino alle lacrime. E dalla prossima settimana ci mancherà.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.