Detto tra noi

02 settembre 2014 13:45

L’attore statunitense Robin Williams era “un alieno tra noi” (Internazionale 1065, pagina 76) o “un alieno tra di noi”? Scegliete voi, è lo stesso. Potete anche scegliere se usare “tra” o “fra”, facendo attenzione che non si creino brutti ingorghi di sillabe, come “tra traditori” o “fra fratelli”. Il giornalista Ta-Nehisi Coates vede dei ragazzi che fanno a botte “davanti casa” (pagina 28) o “davanti a casa”? La prima forma è più colloquiale, e anche se noi l’abbiamo usata, nello scritto è meglio usare la seconda.

Forse Coates osservava i ragazzi da “dietro la finestra”, ma se li avesse osservati da “dietro alla finestra” non ci sarebbe niente di scandaloso. Però se fosse arrivata la polizia e i ragazzi fossero scappati, un agente sarebbe corso “dietro a loro”, non “dietro loro”. Sentite un po’ di confusione sorgere “dentro di voi”? E giusto così: un po’ d’incertezza può capitare a tutti quando ci sono di mezzo le preposizioni. L’articolo di Coates, per esempio, è stato pubblicato “dall’Atlantic” o “sull’Atlantic”, non fa differenza.

Senza dubbio, invece, nel suo articolo a pagina 40 Gideon Levy parla della guerra “contro Gaza”, non “contro di Gaza”. Ma le sue opinioni suscitano sempre un dibattito talmente acceso che a volte sembra che la guerra si stia per scatenare “contro di lui”.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.