29 maggio 2013 17:30

Sono un maschio etero di 45 anni, monogamo. Mi sono sposato per la seconda volta con una meravigliosa donna di 42 anni. Le poche volte che ho parlato delle mie fantasie con la mia prima moglie, lei le ha usate come un’arma nelle tante battaglie che abbiamo avuto. Non solo, ha anche tradito la mia fiducia raccontandole ad altri.

Ma veniamo alla moglie numero due. È favolosa. Possiamo parlare di tutto. Capisce che faccio fatica a fidarmi e mi ha aiutato moltissimo a superarlo. Quando mi dice “ci penso su”, poi lo fa davvero. Non mi sento mai respinto. E il sesso è fantastico. Insieme, abbiamo esplorato cose che prima mi sognavo. Sesso anale, in pubblico, sex toys e videocamere: ormai il nostro repertorio comprende tutto. Lei mi chiede una cosa, e io la provo. Io ne chiedo una a lei, e lei la prova.

E allora qual è il problema? Che non riesco a chiederle due cose che muoio dalla voglia di fare. Di nascosto mi travesto. Vorrei fare l’amore con lei in collant e baby doll. L’avevo chiesto alla mia ex, e lei mi ha umiliato. Per ripicca l’ha perfino detto a mio figlio. E mi piacerebbe anche provare la pioggia dorata. Quest’ultima cosa è venuta fuori davanti al terapista di coppia da cui andavo con la mia prima moglie, che mi accusò di disonorare il mio matrimonio.

Dove lo trovo il coraggio per dire alla mia seconda moglie – quella comprensiva, quella che ascolta senza mai giudicare – che vorrei fare l’amore indossando della biancheria da donna e che vorrei farmi pisciare addosso? Mi si torce lo stomaco solo a scriverlo, solo che poi, quando la guardo negli occhi e avverto la sua fiducia, quasi non mi trattengo e tiro fuori tutto quanto. Posso anche sopravvivere senza realizzare questi desideri, ma se mia moglie smettesse di rispettarmi, a questo non potrei sopravvivere.

-Pretty Under Normal Things

Ami la tua nuova moglie, lei ama te, siete entrambi GGG: sembra tutto così bello, sano, soprattutto se paragonato a quell’incubo che è stato il primo matrimonio. Congratulazioni. Alla nuova donna che c’è nella tua vita, PUNT, hai però nascosto le tue due fantasie principali, e ora te la fai sotto, perché la posta in gioco è molto alta.

È proprio per questo che consiglio sempre di scoprire subito le carte sulle proprie fantasie. Più si aspetta, più cresce l’investimento emotivo nel rapporto, e di conseguenza la posta in gioco. Cosa succederebbe, PUNT, se a tua moglie quelle fantasie non interessassero, e anzi le facessero passare la voglia?

Il mio consiglio è questo: invece di affrontare la cosa in modo aperto e sincero, stile “ci sono due cose che voglio fare”, affrontala in modo indiretto: “Ci sono alcuni che fanno queste cose”.

Trova un modo per affrontare i travestimenti e il pissing senza dover ammettere che li trovi eccitanti. Per esempio potreste andare a vedere uno spettacolo di drag queen (tanto per introdurre l’argomento “uomini che si vestono da donna” in generale) e potresti trovare un film porno con una scena di pissing breve e non troppo forte da guardare insieme. E poi osserva tua moglie. Se non si scompone o reagisce bene, allora scopri le tue carte. Se invece reagisce male, metti in conto che forse non realizzerai mai questi due desideri.

Consiglio utile: capita che i dilettanti del sesso insolito si facciano tradire dal nervosismo e sputtanino l’approccio indiretto facendo l’aria disgustata. Uno a cui piace il lattice, per esempio, magari dice: “Ma non è strano che certa gente si ecciti a indossare vestiti di gomma e maschere antigas?”.

Il partner sente la parola “strano” e reagisce dicendo: “Sì, la cosa del lattice è da malati di mente”. Se tu assumi un tono negativo, è probabile che tua moglie faccia lo stesso. Perciò, sia con le drag queen, sia durante il film porno, cerca di restare il più neutrale possibile.

Questa settimana nel

Savage Lovecast, Dan chiacchiera con la strepitosa Mistress Matisse di come nascono le fantasie, delle differenze tra BDSM e abusi non consensuali, e di come trovare un partner fantasioso come noi. Tutto su savagelovecast.com.

Il mio ultimo libro – American Savage: insights, slights, and fights on faith, sex, love and politics – è stato indicato da Amazon.com come uno dei migliori libri di maggio, e Publishers Weekly lo definisce uno dei migliori libri per l’estate. Esce questa settimana. Cercatelo nelle librerie!

(Traduzione di Matteo Colombo)