05 novembre 2014 17:20

Il ragazzo con cui sto da due anni non riesce a raggiungere l’orgasmo né a mantenere l’erezione a meno che non gli maneggi, strizzi, tiri o schiacci i testicoli (preferibilmente con un piede o un ginocchio fasciato dai collant).

Non c’è bisogno di dire che i rapporti non sono granché e che il nostro repertorio sessuale è abbastanza limitato, il che è frustrante per tutti e due. Il medico dice che la sua disfunzione erettile non è fisiologica. Ho letto la tua risposta sulla sindrome da masturbazione traumatica e ho il sospetto che sia qualcosa del genere.

Mi piacerebbe tanto provare a “riprogrammarlo”. Stiamo cercando di avere un figlio, perciò le sue eiaculazioni devono andare a buon fine almeno un tot di volte ogni ciclo (per aumentare le probabilità di successo, ma anche per la salute degli spermatozoi). Abbiamo entrambi più di trent’anni, quindi non voglio stare ad aspettare per mesi che gli aumenti la sensibilità. Tu cosa ci consigli?

Almost Resigned To A Turkey Baster

Il mio primo consiglio, ARTATB, è di lasciar perdere i discorsi inutili e stigmatizzanti sulla disfunzione erettile. L’uccello del tuo fidanzato funziona – riesce a raggiungere l’erezione e a mantenerla, riesce a schizzare – solo che per raggiungere e mantenere quell’erezione ha bisogno di essere stimolato in un modo molto specifico e molto poco pratico.

Il mio secondo suggerimento è: accessori. Lui ha bisogno di farsi maneggiare, strizzare, tirare e schiacciare le palle? Esistono dei sex toys per quello! Da Mr. S Leather (mr-s-leather.com), per esempio, troverete ogni sorta di ball stretcher in metallo o in silicone. Alcuni hanno un lucchetto, altri sono elettrificati, altri ancora si chiudono con delle calamite.

È un po’ complicato da spiegare (sarebbe più facile mostrartelo, ma ho smesso con le visite a domicilio), però tu immaginati una cosa del genere: arrotoli uno dei tuoi collant, gli infili le palle nella punta, serri un ball stretcher intorno allo scroto avvolto dal collant, dopodiché lo srotoli.

A quel punto tiri un’estremità del collant, o con le dita dei piedi (tirandogli le palle verso il basso) oppure con la mano, dopo avergli fatto passare la calza fra le chiappe e sulla spalla (tirandogli le palle verso l’alto). Voilà! Ecco che le palle del tuo fidanzato si possono maneggiare, strizzare e tirare anche durante il rapporto vaginale. Sei tu che le tiri, e ci sono pure di mezzo i collant!

Lavora sulle sue fantasie e non ci sarà bisogno di perdere tempo a rieducarlo. Dopodiché chissà? Magari qualche decina di penetrazioni con ball stretcher lo aiuteranno a fare il salto verso il caro vecchio rapporto vaginale. I ball stretcher metallici di qualità non sono a buon mercato: uno decente può costarti anche 150 dollari. Ma sono assai più economici delle cure per la fertilità, e molto più sexy che inseminarsi con un sac à poche.

(Traduzione di Matteo Colombo)