Viaggio ad Amburgo

05 dicembre 2018 17:40

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Sono un uomo di 59 anni in buona salute. È praticamente da quando sono adulto che ho il problema, durante i rapporti con le donne, di 1) venire molto velocemente e 2) provare, quando vengo, una forte sensazione di disagio fisico. Cosa che spesso, quando si prospetta un rapporto, me lo fa ammosciare. Questa sensazione troppo intensa fa sì che smetta di muovermi mentre vengo, il che non è per niente appagante. Con le seghe e il sesso orale non succede, lì va tutto bene e provo piacere. È un fenomeno noto? Ancora più importante: che posso fare per arrivare a godermi il rapporto? Questa cosa compromette seriamente il mio piacere sessuale e la mia sicurezza nei rapporti con le donne. C’è stata una volta, una sola (tra le tante con la stessa fidanzata) in cui venendo mi sono sentito bene e ho continuato a spingere, quindi so che è possibile. Mi sto allenando con un masturbatore, ma quando vengo provo comunque quella sensazione di disagio. Non è affatto divertente, e mi deprime un po’.

–He Always Really Dreads Penetration And Regrets This

Ho fatto leggere la tua lettera ad Ashley Winter, un’urologa che esercita privatamente a Portland, in Oregon, e conduce The full release, un podcast dedicato al sesso, alla salute e alle relazioni. Winter tiene a sottolineare che le sue sono osservazioni generiche e NON un consiglio medico personalizzato. Mi ha chiesto di sottolinearlo – come fa sempre all’inizio del suo splendido podcast – perché è un medico responsabile, e non una tesserata della Rubrichisti Assortiti d’America (l’appartenenza alla RAA autorizza i titolari di rubriche di consigli a dire più o meno quel che gli pare).

“In questo caso le questioni in gioco sono tre”, dice Winter. “Primo, il dolore o sensazione di ‘disagio’ che accompagna esclusivamente la penetrazione vaginale e con il masturbatore. Secondo, l’eccessiva rapidità nel venire. E terzo, la disfunzione erettile. HARDPART ipotizza giustamente che la sua disfunzione erettile possa essere legata tanto all’ansia da prestazione quanto alla previsione del dolore, e tendenzialmente sono d’accordo. Aggiungerei che probabilmente anche la rapidità di eiaculazione è causata da un connubio di disfunzione erettile e dolore: il corpo si adatta al dolore e alla perdita dell’erezione liberando i piccoli nuotatori prima del dovuto”.

Ma perché provi dolore soltanto durante la penetrazione? Cos’è che, nella penetrazione vaginale o con il masturbatore, provoca quella dolorosa sensazione di disagio?

“Se durante queste attività spinge più intensamente che durante il sesso orale o la stimolazione manuale, ipotizzerei che a causare le fitte possa essere una disfunzione dei muscoli del pavimento pelvico o un problema legato ai nervi della parte inferiore della colonna vertebrale”, dice Winter. “Se fosse un mio paziente, gli chiederei se il dolore diminuisce quando la partner sta sopra, costringendo quindi il bacino a muoversi di meno. Non solo: per caso accusa dolore cronico nella parte bassa della schiena? Problemi intestinali o alla vescica?”.

Io e Winter abbiamo continuato a discutere in termini generali delle questioni mediche sollevate dalla tua domanda, HARDPART, e sempre in generale – ripeto, non si tratta di consigli medici personalizzati, ma di una discussione generale – abbiamo citato due cose che a una persona con il tuo specifico problema converrebbe prendere in considerazione. Innanzitutto, un uomo con il tuo problema potrebbe provare a usare un farmaco per la disfunzione erettile, insieme a uno spray per desensibilizzare il pene. Inoltre, bisognerebbe farsi controllare il pavimento pelvico. Un urologo può aiutare a stabilire se qualcosa non va nella complessa rete di muscoli e nervi che circonda i gioielli di famiglia e, qualora si tratti di un problema del pavimento pelvico, indirizzarlo verso un fisioterapista.

Infine un consiglio da me, il tesserato RAA: un uomo con il tuo problema – ovvero un uomo il cui uccello funziona in un certo modo e lo fa da decenni – potrebbe risparmiarsi il fastidio della fisioterapia e gli effetti collaterali dei farmaci accettando il suo uccello e il modo in cui funziona. Ci sono donne che alla penetrazione vaginale preferiscono il rapporto orale e il sesso non penetrativo, HARDPART, e quelle donne potresti portartele a letto con estrema sicurezza.

Seguite Ashley Winter su Twitter (@AshleyGWinter) e ascoltate il suo podcast The full release, da lei presentato insieme al comico Mo Mandel, su thefullreleasepod.com.

Sono un uomo prevalentemente etero sui quaranta, sposato con una donna. Non so se sia la crisi di mezz’età o cos’altro, ma ho deciso che una volta nella vita voglio farmi inculare. A breve visiterò Amburgo, e a quanto ho capito in Germania il lavoro sessuale è legale. Vorrei che mi aiutassi a chiarire gli aspetti legali, etici e pratici.

  1. Aspetti legali. In Germania pagare per fare sesso è legale, giusto? Ma il semplice fatto che il lavoro sessuale sia legale non vuol dire che tutti i lavoratori sessuali lo facciano volontariamente. Io preferisco le persone più o meno mie coetanee, e immagino che per un lavoratore sessuale quarantenne sia più difficile essere sfruttato, giusto? Cos’altro posso fare per assicurarmi che la persona in questione non sia vittima di sfruttamento?
  2. Aspetti etici. Dopo tanti anni e divorzi sfiorati, io e mia moglie abbiamo adottato un atteggiamento più tollerante (o apatico) nei confronti l’uno dell’altra. In più di un’occasione lei ha ribadito che non le importa di chi mi scopo. Pur non essendo io mai passato ai fatti, lo ha ripetuto così tante volte che le credo. Abbiamo parlato della possibilità di aprire la coppia, ma l’idea non la entusiasma. La mia ipotesi è che non voglia sapere se faccio qualcosa di “gay”, e al tempo stesso non voglia che stringa legami emotivi. Devo chiederle di nuovo se davvero non le importa chi mi scopo? O bastano le dichiarazioni precedenti?
  3. Aspetti pratici. Il preservativo basta come protezione? Come faccio a evitare cose come l’herpes o le piattole? Oltre a svuotare il buon vecchio intestino, cos’altro devo fare prima di chiedere a un escort tedesco di incularmi? E come glielo chiedo? Google translate suggerisce: “Fick mich in den Arsch”, che non suona molto gradevole. Magari c’è qualcosa di più sexy?

– Legal, Ethical, And Practical

  1. Il lavoro sessuale, in Germania, è effettivamente legale. Puoi ridurre le possibilità di assumere una persona che non lo pratica per libera scelta evitando le agenzie e trovandoti un escort indipendente. Ma siccome tu cerchi un maschio sui quarant’anni, LEAP, le probabilità di trovare una persona che pratica il lavoro sessuale sotto coercizione sono molto, molto limitate.
  2. La moglie che affettuosamente e apaticamente tollera un marito prossimo a farsi inculare ti ha già detto – più e più volte – che non le importa di chi ti scopi. E non vuole sapere se ti scopi qualcun altro. Chiederle se diceva sul serio subito prima di volare ad Amburgo – verificare che davvero non le importi chi ti scopi – sarebbe in pratica come dirle che ad Amburgo sei certo di scoparti qualcun altro (e che sarà una cosa “gay”, eccetera), e lei ti ha già detto che non lo vuole sapere. Fidarsi della sua parola, ovvero farsi bastare le dichiarazioni precedenti, è la cosa giusta da fare.
  3. Il preservativo protegge efficacemente da hiv, gonorrea, sifilide e clamidia. Per aumentare la protezione, LEAP, prima di partire puoi chiedere al tuo medico di prescriverti la PrEP. È una pillola da prendere ogni giorno che, una volta raggiunto un livello sufficiente nell’organismo (nel giro di una settimana circa) protegge efficacemente contro l’infezione da hiv. Se il preservativo offre una certa protezione contro l’herpes, né quello né la PrEP possono salvarti dalle piattole. Per garantire che la tua prima e unica inculata vada bene, svuota il buon vecchio intestino e fatti un clistere nel buon vecchio retto. Dal momento che la maggior parte degli escort tedeschi, come la maggior parte dei tedeschi, parla inglese, LEAP, il dizionario inglese-tedesco non serve. Digli semplicemente: “Inculami, per favore”.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.

Abbonati per ricevere Internazionale
ogni settimana a casa tua.

Abbonati
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti