09 giugno 2021 17:17

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito

Vivo con il mio fidanzato da un anno. L’ho conosciuto su FetLife e gli ho detto chiaramente che ero in coppia aperta (all’epoca), e che più che una storia cercavo un’intesa sessuale. Ma una cosa tira l’altra, di lì a poco ci dichiaravamo il nostro amore, e lui mi ha detto che voleva avere dei figli con me. Poco prima che venisse a convivere, però, ho scoperto che si messaggiava ancora con delle altre, pur avendomi chiesto di non chattare e non fare sexting né sesso con altri uomini. È spesso disgustato dalle cose che mi piacciono, mi prende in giro per il porno che guardo, dice che fa schifo (ce l’ha con la mia passione per il cuckolding), e anche se per lui l’amicizia tra uomini e donne non può esistere è rimasto amico di alcune ex amanti. Mi nasconde il fatto che si masturba, ma quando lo faccio io vuole sempre presenziare. Dice che sessualmente non ha segreti, ma curiosando ho scoperto che guarda video porno con parole come “trans”, “effeminato”, “gay” e “nere grasse” nel titolo. Mi fa sentire inferiore perché mi viene il dubbio di non essere il suo tipo, visto che a me nasconde tutti questi altri interessi, mentre io non posso nascondergli niente. Temo anche che la “passione” per il mio sederone nero sia un feticismo come quello per le donne trans. Dice sempre che non vuole “impormi” giochi di ruolo a tema stupro, ma a me piace il sesso di ogni tipo, non solo quello da film porno soft, almeno finché uno non mi smanaccia le tette come fossero pomelli di un cassetto. Mi sento un po’ al capolinea. Ho già scritto a un terapista di coppia lgbtq-friendly perché tutti e due abbiamo paura che tra noi finisca. Ma non posso continuare a ignorare le sue mezze verità, i due pesi e le due misure, e la sua ipocrisia.

– Feeling Extremely Tense

LASCIALO.

Questo tizio mi sembra in parti uguali scombinato e stronzo. Ed è lui a dover rimediare – riprendersi – da solo. Non puoi farlo tu al posto suo, FET, e ti sconsiglierei di provare a usare la relazione come leva. Perché restando con lui nonostante le mezze verità, i due pesi e le due misure, le ipocrisie – continuando a farti umiliare e manipolare – il messaggio che dai è: “Va tutto bene, vai bene tu e stiamo bene insieme”. Forse non dovrei dire “il messaggio che dai”, FET, perché non è colpa tua. Ma lui leggerà il tuo desiderio di rimanere insieme e lavorare sul rapporto – come se il problema fosse il rapporto – come prova del fatto che lui, su se stesso, non deve lavorare. Penserà di poter continuare a fare lo stronzo prepotente, manipolatore e bacchettone… perché se la cava sempre.

Quando il tuo fidanzato è “disgustato” dalle cose che ti piacciono, quando dice che il porno che guardi gli fa schifo, proietta su di te la vergogna che prova lui per la roba fuori dalle regole solite (e assolutamente stupenda) che lo eccita. Quando qualcuno ti vomita addosso la sua vergogna, FET, la cosa migliore è allontanarsi dagli schizzi. E per la cronaca: non penso che il fidanzato sia scombinato perché ha interessi sessuali più vari di quanto ammetta, o ami altri tipi di donne oltre a quelle come te, o di uomini, e i giochi di potere basati su ruoli e/o tabù di genere. E il fatto che ti nasconda la sua attrazione per le donne trans non è in sé la prova che sia un’attrazione feticistica, o che lo sia quella per te. Non sai come si relazionerebbe (o si relazioni) a una partner trans. Quello che sai è che ti tratta di merda, ti mette a disagio con te stessa e pretende un’assoluta trasparenza che non pratica a sua volta. Mandalo affanculo e stop.

P.S. Ti prego di non lasciare che le sue cagate su quel che ti eccita ti facciano sentire meno desiderabile. Il semplice fatto che ti piaccia il cuckolding fa di te una benedizione, FET, perché ci saranno minimo cento volte più uomini appassionati di cuckolding che donne. Non ci metteresti molto a rimpiazzare uno che umilia il tuo interesse per il cuckolding con un altro che lo venera.

P.P.S. Secondo me, FET, non c’erano le premesse per curiosare, né il bisogno. Di lui sapevi tutto ciò che c’era da sapere prima ancora di guardargli la cronologia. Avresti dovuto lasciarlo quando ti ha chiesto di cancellare amici maschi ed ex dalla tua vita.

Francesca Ghermandi

Sono un gay dichiarato di 26 anni che sta con uno di 30 non dichiarato. No problem. Ciascuno si dichiara con i suoi tempi. Stiamo insieme da tre anni, conviviamo da due. Anche lì, no problem. La convivenza mi piace. Solo che lui “scherzando” mi chiama il suo “coinquilino frocio”, e a volte con gli amici comuni mi prende in giro sull’omosessualità, perché non pensino sia gay anche lui.

– Just Over Keeping Everything Secret

NO.

Ciascuno si dichiara con i suoi tempi: sì, boh, ok. Ma un gay adulto non dichiarato non può scaricare insulti su un partner gay dichiarato per depistare gli amici in comune (dal suo fiato all’odore di cazzo). A meno che certe cose ti eccitino, JOKES, e che tu mi abbia scritto per vantartene (nella tua email non c’è traccia di punti interrogativi), questo ragazzo va mandato affanculo e stop.

pubblicità

Sono una donna di 66 anni sana e in forma (53 anni da vegana, e non un giorno malata!). Mi dicono che ne dimostro una quarantina, mica male! Dopo vent’anni di matrimonio mi sono messa da parte, e per diciott’anni non sono nemmeno uscita a cena con uomo, in quanto madre single di tre figli e con un lavoro. Sei anni fa conosco uno. All’epoca ero un po’ sulla piazza, e ho pensato che per lui fosse lo stesso. Ebbene, ho scoperto che in seguito mi ha fatto “seguire e sorvegliare”, ed è arrivato a entrarmi nel computer trovando uno scambio di email erotico con un altro. Non eravamo una coppia chiusa, e a distanza di anni ancora oggi alla prima occasione mi rinfaccia un’email che una volta ho scritto a un altro. Mi ha perfino detto che all’inizio lui frequentava altre. Ovvio che le frequentasse! Per me non è affatto un problema, ma pagare uno per seguirmi mi disturba! (mi ha perfino accusato di fare sesso per soldi, dicendo di averne le prove! Nulla di più falso!). Siamo fidanzati ufficialmente, e sto rimandando il matrimonio. Per il resto mi tratta benissimo. Cosa non torna?

– Engaged Dame Grows Edgy

SCAPPA.

Questa cosa – sbatterti in faccia ogni volta che può un’email che non era affar suo – è violenza psicologica, e sposandolo non farà che peggiorare. Certe cose peggiorano con il matrimonio, quando per scappare da uno così vanno messi in mezzo avvocati e tribunali. Mandalo affanculo e stop. C’è una grande differenza tra curiosare in un momento di debolezza e assumere un investigatore privato per farti pedinare. Con uno così – uno che in sostanza appalta lo stalking a terzi – non si è costretti a mollarlo di persona, né a parlarne. Tu vieni prima di tutto, EDGE. Mandagli un messaggino e bloccalo, è più di quel che merita.

P.S. Il veganismo fa bene e nutrirsi di piante fa bene al pianeta. Ed è stupendo che tu non ti sia ammalata un giorno! Ma prima o poi moriremo tutti, e alcuni di noi lo faranno con una fetta di quattro formaggi tra le dita unte.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.