Angelo Mastrandrea

È stato vicedirettore del quotidiano il manifesto. Nel 2014 ha vinto il premio Sodalitas, giornalismo per il sociale. Il suo ultimo libro è Lavoro senza padroni (Baldini e Castoldi 2015)
 

Due ore e cinquanta minuti: così liquidano una fabbrica in piena pandemia

È successo alla Yokohama di Ortona, che produce tubi per il petrolio. La proprietà prima ha delocalizzato in Indonesia, poi ha deciso di vendere. C’è una trattativa, ma gli operai non sanno ancora quale sarà il loro futuro. Leggi

Il voto in Puglia serve a misurare lo stato di salute del governo

La campagna elettorale pugliese va verso la chiusura tra nostalgie e divisioni nel centrosinistra. Fitto, candidato del centrodestra, si è tenuto defilato, mentre Salvini e Meloni anche qui si sfidano per conquistare la guida della destra. Leggi

pubblicità
Tutte le crisi dell’industria italiana

Trecentomila operai rischiano di perdere il lavoro e molte proprietà hanno approfittato della pandemia per dichiarare fallimento o spostare la produzione all’estero. Complice l’assenza di una strategia industriale del governo. Leggi

Il governo si è dimenticato degli operai della Whirlpool

Il ministro Patuanelli si era impegnato a salvare lo stabilimento di Napoli. Ma con la pandemia le priorità sono cambiate e la chiusura sembra inevitabile. Leggi

Il virus minaccia il mercato ortofrutticolo più grande d’Italia

A Fondi, nell’agro pontino, l’epidemia rischia di fermare un centro d’importanza cruciale per l’intera filiera agroalimentare italiana. Leggi

pubblicità
Storia del primo focolaio di Covid-19 in Campania

Un incontro di neocatecumenali in un hotel. Così il contagio è arrivato nel Vallo di Diano, dove sta portando alla luce le conseguenze di anni di tagli alla sanità. Leggi

Alla ricerca di chi inquina il paradiso del Cilento

Il caso di un vitello morto per un tumore ha allarmato un veterinario. Nel suo sangue c’erano livelli alti di policlorobifenili, trovati anche nel sangue dei malati della terra dei fuochi. Indagini, denunce e cautele. Leggi

La posta in gioco nella chiusura dell’Ilva

Non è tanto lo scudo penale, come sostenuto dalla multinazionale ArcelorMittal. Forse hanno scoperto che con l’Ilva stanno perdendo un sacco di soldi, dicono a Taranto. Leggi

Gli abitanti della terra dei fuochi non si arrendono

Da anni sospettano di essere a rischio, o di essersi ammalati, a causa dei rifiuti tossici sepolti illegalmente intorno a loro. Ora una ricerca scientifica potrebbe provarlo. Leggi

In volo con due piloti dell’Alitalia per capire il futuro dell’azienda

La compagnia è in amministrazione controllata da più di due anni ed è al bivio tra liquidazione e salvataggio di stato, il terzo in dieci anni. Le ipotesi sul tavolo, i tagli e le incognite visti da due piloti. Leggi

pubblicità
La produzione forzata delle nocciole in Italia

La Ferrero sta investendo molto nel territorio tra Umbria, Lazio e Toscana. Ma le sue scelte non convincono gli agricoltori locali. Leggi

Viaggio tra le scuole chiuse dell’Aspromonte

Da Melito Porto Salvo a Roccaforte del Greco, sempre più calabresi emigrano. Chi resta da quest’anno ha un problema in più: diverse scuole hanno chiuso e le più vicine sono a decine di chilometri di distanza. Leggi

Storie e denunce di chi smista i pacchi Amazon a Passo Corese

Nello snodo merci della multinazionale, aperto nel 2017 vicino a Roma, ci si può ammalare per il lavoro ripetitivo. Senza i sindacati è difficile chiedere condizioni migliori, ma c’è chi non rinuncia a farlo. Leggi

Ritorno sul luogo di un delitto dimenticato

A Sala Consilina nel novembre scorso un uomo ha dato fuoco a casa sua mentre la compagna era dentro. La ragazza è morta e la sua storia è scivolata nel silenzio. Eppure dice molto sulla violenza contro le donne in Italia. Leggi

La crisi del cinema in Italia va in onda su Netflix

Diminuiscono gli spettatori e chiudono le sale. Esercenti e distributori temono che l’azienda statunitense dia il colpo di grazia al cinema in Italia. Ma c’è chi pensa sia un’opportunità. Leggi

pubblicità
Il futuro dell’Ilva visto dal bar degli operai

In questi pochi metri quadri sono passate generazioni di operai, politici, ambientalisti. Un buon punto di osservazione mentre si decide il destino della fabbrica e di migliaia di persone. Leggi

Le mille crisi di Luigi Di Maio

Sono 144 i tavoli di crisi aperti al ministero e a essere coinvolti sono 189mila lavoratori. Dal caso Bekaert all’Ilva, cosa sta facendo il leader dei cinquestelle? Leggi

La casa della cultura alternativa è a Milano

L’Archivio Primo Moroni custodisce migliaia di volumi e riviste nel centro sociale Cox 18. Uno spazio che entusiasmò Lawrence Ferlinghetti e oggi accoglie le nuove forme di resistenza. Leggi

Una giornata con uno spacciatore di eroina a Roma

Trecentomila consumatori, microdosi da pochi euro, guadagni milionari. In Italia l’eroina è tornata a essere una droga molto consumata. Reportage da una delle piazze di spaccio più grandi nel paese. Leggi

A Reggio Calabria si specchiano i problemi del sud

In giro per la città calabrese durante la campagna elettorale si vedono tutti i segni della crisi che blocca metà del paese: le aziende chiudono, i giovani scappano e la disillusione cresce. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.