Francesco Erbani

È un giornalista italiano, ha lavorato al quotidiano La Repubblica per venticinque anni. I suoi ultimi libri sono Non è triste Venezia (Manni, 2018) e L’Italia che non ci sta (Einaudi, 2019).

I custodi della memoria

Gli archivi di stato conservano carte e documenti che raccontano la storia d’Italia e di comuni cittadini di ieri e di oggi. Ma molti rischiano di chiudere. Il problema più urgente è la carenza di personale. Leggi

Luca Serianni, lezioni di italiano 

Storico della lingua, accademico dei Lincei e della Crusca, ha dedicato la sua vita all’insegnamento e allo studio. È morto a Roma il 21 luglio 2022. Leggi

pubblicità
La lenta decadenza della nobiltà italiana

I titoli aristocratici non hanno più valore giuridico dal 1948. Ma anche se il numero di conti, duchi e principi è in continua diminuzione, alcune famiglie ancora detengono grandi patrimoni artistici e immobiliari. Leggi

Le case ci sono manca la città

A 13 anni dal terremoto gli aquilani si preparano a eleggere il nuovo sindaco, ma il capoluogo abruzzese sembra ancora disorientato e in cerca di un’identità smarrita dopo quella tremenda notte del 2009. Leggi

Storie da Pistoia in lotta con se stessa

Una sinistra divisa. Una società che non accoglie i migranti. L’antica tradizione dei vivai sotto accusa. Il patrimonio storico minacciato. Il 12 giugno si vota per il comune tra molte lacerazioni. Leggi

pubblicità
Raul Pantaleo: il volto umano dell’architettura

Fin dall’inizio della sua carriera ha cercato di tenere insieme impegno civile e professione. Poi ha conosciuto Gino Strada e si è messo al servizio di Emergency. Costruendo ospedali non solo funzionali, ma anche belli. Leggi

L’eterno gioco dell’oca a Bagnoli

L’area a ovest di Napoli ha ospitato a lungo un imponente insediamento industriale. Da decenni si discute su come bonificarla e restituirla alla città. Ma anche l’ultimo progetto è fermo al palo. All’estero gli esempi non mancano. Leggi

Così i musei pensano di riaprire e reinventarsi dopo la pandemia

Rimasti chiusi per mesi, musei e gallerie progettano e chiedono un cambio di passo, ripensando il loro ruolo e cercando nuovi modi per interagire con il pubblico. Leggi

Storia avventurosa di una collezione di statue mai viste prima

Per decenni più di seicento sono state tenute nascoste in tre stanzoni di un palazzo romano. Ora la più grande raccolta d’arte antica in mano a un privato torna alla luce grazie anche a un archeologo che la studia da quarant’anni. Leggi

A Venezia il turismo di massa monopolizza anche le elezioni

Centrodestra e centrosinistra si sfidano con poche differenze di programma, mentre manca una grande idea per riconvertire la città salvaguardando l’ambiente e i posti di lavoro persi a causa della pandemia. Leggi

pubblicità
Bisogna guardare alla montagna con occhi diversi

Può diventare centrale nelle nostre vite, tanto più dopo la pandemia. Tanti ci vivono da anni e tanti altri hanno deciso di ritornarci o di trasferirsi. Chi sono e quali sono le loro esperienze. Leggi

La Roma dell’abusivismo peserà sul voto per il prossimo sindaco

La scelta delle decine di migliaia di persone che abitano in costruzioni nate come abusive e poi condonate è determinante per chiunque si candidi al Campidoglio. Leggi

Come riportare gli abitanti nelle città svuotate di turisti

Nelle aree di pregio delle città si scopre il valore del silenzio dovuto al confinamento. Si spalancheranno dei vuoti, ma potrebbero anche presentarsi occasioni per ripopolare i centri storici. Leggi

Luce del nord, romanzo degli ultimi pensato e scritto in una portineria

Luce del nord è l’esordio narrativo di Gianluigi Bruni. Assistente alla regia di Federico Fellini, Bruni ha avuto una vita travagliata e ne ha tratto spunto per un libro doloroso su tre vite alla deriva. Leggi

La lotta all’analfabetismo che l’Italia non deve dimenticare

Un archivio scoperto per caso a Roma conserva documenti e foto di chi nel dopoguerra si è battuto per aiutare gli italiani a imparare a leggere e scrivere. Una lezione da tenere presente anche oggi. Leggi

pubblicità
Sotto le braci di Corviale a Roma

Criticato, difeso e in parte occupato, l’edificio costruito nella periferia sudovest della capitale è ora al centro di un progetto di recupero che potrebbe essere un esempio per il resto della città. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.