17 ottobre 2013 18:00

Dal 19 ottobre il Museo di Roma in Trastevere espone in anteprima mondiale il progetto Homeless di Lee Jeffries, fotografo quarantunenne di Manchester.

Si tratta di cinquanta scatti in bianco e nero, privi di didascalie o date, fatti a persone senza fissa dimora incontrati per le strade dell’Europa e degli Stati Uniti. Lo stile di Jeffries si distingue per il trattamento della luce e dell’ombra, e la semplice inquadratura frontale, spesso con sfondi monocromatici scuri.

La mostra fa parte del circuito della 12ª edizione di Fotografia - festival internazionale di Roma e si può visitare fino al 12 gennaio 2014.