Le sculture realizzate per il festival, illuminate di notte, il 5 gennaio. (Kim Kyung-Hoon, Reuters/Contrasto)

Una città solo d’inverno

06 gennaio 2014 17:13

Harbin è una città della Manciuria, nella Cina nordorientale, dove in inverno le temperature possono raggiungere i -30 gradi centigradi. Qui ogni anno si svolge il Festival internazionale della scultura di ghiaccio e neve, in cui artisti provenienti da tutto il mondo creano una città intera fatta di ghiaccio e illuminata da speciali giochi di luce. Nel corso della manifestazione si svolgono anche gare di scultura e di nuoto e spettacoli pirotecnici.

Ufficialmente il festival, quest’anno alla sua trentesima edizione, si è aperto il 5 gennaio e durerà fino alla fine di febbraio. Ma in realtà il villaggio di ghiaccio si potrà ammirare fino all’arrivo della primavera, quando con le temperature più alte si scioglieranno le sculture.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.