La conferenza internazionale sul clima di Parigi

Dal 30 novembre all’11 dicembre 195 paesi hanno discusso un nuovo accordo per ridurre le emissioni, in modo da rallentare il riscaldamento globale.

Un fiume scorre sulla superficie del ghiaccio in Groenlandia, vicino al centro di ricerca di Larry C. Smith, il 19 luglio 2015. (Josh Haner, The New York Times/Contrasto)

La Groenlandia si scioglie

27 novembre 2015 15:08

Per anni gli scienziati hanno studiato l’impatto dei cambiamenti climatici sui ghiacci della Groenlandia e dell’Antartide. Le immagini satellitari permettono di osservare il distacco degli iceberg dai ghiacciai, ma scarseggiano i dati ottenuti sul terreno che possono fornire informazioni sull’innalzamento delle acque.

Nel luglio del 2015 un team di ricercatori guidati da Laurence C. Smith, del dipartimento di geografia dell’università di Los Angeles, è andato a Kangerlussuaq, in Groenlandia, per studiare la velocità dello scioglimento dei ghiacci e verificare se i modelli climatici finora usati sono corretti. Secondo gli studi più recenti, lo scioglimento dell’intera calotta dell’isola potrebbe far salire il livello del mare di sei metri.

Le foto sono state realizzate dal fotografo del New York Times Josh Haner nel luglio del 2015.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.