18 aprile 2019 16:18

Il 17 aprile i giudici dei Sony world photography awards hanno scelto l’italiano Federico Borella come fotografo dell’anno, il premio più importante del concorso.

Borella ha vinto con il progetto Five degrees che documenta i suicidi nella comunità agricola del Tamil Nadu, nel sud dell’India, uno stato colpito dalla peggiore siccità degli ultimi 140 anni. L’idea di seguire queste storie nasce grazie a uno studio dell’università di Berkeley che mette in relazione l’aumento dei suicidi tra gli agricoltori indiani con i cambiamenti climatici. Secondo Mike Trow, capo della giuria della sezione professionisti, “ora che il riscaldamento globale sta cambiando le nostre vite sempre più velocemente, reportage come Five degrees sono necessari”.

La giuria ha annunciato anche i vincitori delle categorie open (per le immagini singole), studenti e giovani (dai 12 ai 19 anni). Nella grande mostra alla Somerset house di Londra, fino al 6 maggio, sono esposte le foto migliori del concorso, insieme a una selezione delle opere di Nadav Kander, l’artista a cui quest’anno è stato assegnato il premio alla carriera.