30 settembre 2020 17:22

Oltre Tevere è un’indagine visiva realizzata da sei fotografi – Pietro Vertamy e Ilaria Di Biagio del collettivo Around the walk, Claudia Gori, Marco Zorzanello, Giuseppe Chiantera e Claudia Borgia – e dal documentarista e sociologo Marco Saverio Loperfido. Ognuno sta percorrendo a piedi un tratto dei 400 chilometri del fiume Tevere. Dalla sorgente sulle pendici del monte Fumaiolo, tra Romagna e Toscana, all’Idroscalo di Ostia, Roma. L’arrivo alla foce è previsto per il 4 ottobre.

L’obiettivo del progetto è di documentare il paesaggio e le persone che vivono nelle quattro regioni e nei 56 comuni che si trovano sul percorso del fiume.

“Il cammino di Oltre Tevere è un prezioso strumento non solo di riscoperta del più antico modo di viaggiare ridotto alla sua essenza, ecologico ed ecosostenibile, ma anche un mezzo di valorizzazione di quell’Italia ‘minore’, lontana dal turismo di massa”, dicono le ideatrici e curatrici del progetto Sarah Carlet e Arianna Catania (PhotoTales).

Le immagini realizzate durante il cammino possono essere viste sulla pagina Instagram di Oltre Tevere e saranno pubblicate sul sito del progetto.

Il 4 ottobre alle 19 il progetto sarà presentato a piazza Tevere, sotto ponte Sisto, a Roma, dove saranno proiettate alcune delle immagini. Mentre il 2 ottobre, alle 12 e alle 16, si può partecipare a una serie di passeggiate archeologiche e ad altri eventi.

Il progetto Oltre Tevere si può sostenere qui.