31 gennaio 2020 16:56
  • I conoscenti li fanno su Facebook, gli amici al telefono, gli innamorati dal vivo.
  • Dopo i quaranta non bisogna per forza sottolineare quanti anni compie qualcuno.
  • Il biglietto con auguri prestampati non basta: scrivici due righe.
  • Sei stato il primo a mandare un sms a mezzanotte. Vuoi un premio?
  • Mentre canti “tanti auguri a te” al telefono, assicurati che l’interessato sia ancora in linea.

Questo articolo è uscito sul numero 1343 di Internazionale. Compra questo numero|Abbonati