Il governo ha pubblicato delle linee guida per migliorare “lo sviluppo delle donne” in diversi ambiti. Si parla di “ridurre le interruzioni di gravidanza per scopi non terapeutici”. Questa frase ha sollevato il timore che il governo voglia limitare il diritto all’aborto, anche se, scrive SupChina, si riferisce alla prevenzione delle gravidanze indesiderate migliorando per esempio l’accesso ai contraccettivi.

Questo articolo è uscito sul numero 1429 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati