Le specie di farfalle Morpho (nella foto) dell’Amazzonia hanno seguito percorsi evolutivi diversi, pur vivendo nella stessa foresta. Le specie che vivono vicino al suolo hanno sviluppato un battito d’ala molto rapido, adatto a un volo agile nella densa vegetazione. Quelle che vivono nella chioma degli alberi, in un ambiente più aperto, hanno invece sviluppato un volo planato, che richiede poca energia, scrive Science. Il volo planato è stato ottenuto con percorsi evolutivi distinti, sfruttando fattori diversi a seconda della specie.

Questo articolo è uscito sul numero 1438 di Internazionale, a pagina 109. Compra questo numero | Abbonati