Il sito di Laetoli, in Tanzania, potrebbe essere stato abitato da vari tipi di ominidi. Il sito è noto per la scoperta di impronte di Australopithecus afarensis, che indicano come l’ominide avesse un’andatura bipede già 3,66 milioni di anni fa. Vicino a queste impronte ne sono state individuate altre (nelle immagini), di attribuzione incerta. In uno studio pubblicato su Nature, alcuni ricercatori sostengono che queste impronte siano state lasciate da un altro tipo di ominide bipede, non da un orso o uno scimpanzé.

Questo articolo è uscito sul numero 1439 di Internazionale, a pagina 104. Compra questo numero | Abbonati