Società

Spezzare la routine è più facile di quanto pensiamo

Attraversiamo la vita seguendo sempre lo stesso copione, ma se ce ne allontanassimo, tutto potrebbe cambiare. Leggi

La seconda rivoluzione sessuale è transfemminista

Il nuovo millennio si caratterizza per le lotte trans e intersessuali. Altre estetiche sessuali sono possibili e meritano di essere politicamente accettabili. Leggi

pubblicità
Programmare una pausa aiuta la creatività

Lasciate perdere il carpe diem, meglio il carpe horarium, cioè il piano di lavoro con intervalli regolari. Leggi

Vado a correre

Un minuto di corsa, poi 90 secondi di camminata, e così via per un totale di 20 minuti. Cristo, è dura. Ho bisogno di musica. E scelgo il ritmo di Madonna. Leggi

Adesso saprete perché vi annoiate

Oggi la noia sembra ancora più insopportabile perché esistono tanti stimoli che succhiano il nostro tempo. Leggi

pubblicità
Nuove star di internet

Il sogno di migliaia di giovani cinesi che sperano di diventare famosi presentando trasmissioni in diretta streaming. Leggi

Stare in coppia senza maghi o elettricisti

Ora che i miei figli sono cresciuti e sono entrati nella fase dei rapporti sentimentali, ho capito che non posso dare consigli in materia di appuntamenti. Leggi

Perché rimandiamo le cose importanti?

Non rimandate mai a domani quello che potete fare oggi, soprattutto se a trattenervi è la speranza di farlo meglio. Leggi

Quelli che odiano su internet

Il Guardian è andato a trovare le persone che passano la vita a insultare gli altri online per capire da dove nasce la loro rabbia. Leggi

Un murale su Michelle Obama diventa un caso sul diritto d’autore

Grazie alla tecnologia copiare il lavoro degli altri è diventato molto più semplice. Ma è anche più semplice farsi beccare. Leggi

pubblicità
Disattivare le notifiche è il primo passo per non perdere tempo

Ci lamentiamo delle distrazioni ma lasciamo che un aggeggio che abbiamo in tasca squilli o ronzi ogni volta che lo decide qualcun altro. Leggi

La guerra delle auto tra Tesla, Google e le altre aziende

Le auto che si guidano da sole sono forse la più grande promessa tecnologica del ventunesimo secolo. Leggi

Benvenuto, puoi toglierti le scarpe prima di entrare in casa?

Sono cresciuta in Unione Sovietica, dove c’era l’abitudine di indossare le tapochki, le pantofole da casa. Ci toglievamo le scarpe appena tornavamo a casa, per lasciare fuori la sporcizia. Portavamo le pantofole a scuola, dove i nostri compagni – su richiesta del preside – ci controllavano gli zaini per vedere se avevamo lo smenka, il cambio di scarpe. Leggi

L’arte oltre la luce dei nostri schermi

A dicembre dell’anno scorso un’associazione non profit di Berlino, la Tactical technology collective, ha invaso una galleria di Manhattan, a New York. All’interno sono spuntati grandi schermi ed espositori, sui tavoli tablet scintillanti. A un primo sguardo poteva sembrava un negozio della Apple, ed era proprio questo il punto. Leggi

Per riscoprire la magia spegnete Netflix, mollate il telefono e uscite

“Uscite subito fuori”, sono le prime tre parole di Outside lies magic (La magia è lì fuori), un libro pubblicato quasi 20 anni fa dal sociologo di Harvard John Stilgoe, ma che sembrano più importanti che mai in questa epoca meschina di Trump, Brexit, messaggi ingiuriosi su internet e capacità di attenzione ridotta al minimo. Leggi

pubblicità
Autobiografia letteraria della rivoluzione russa

“Battete in piazza il calpestio delle rivolte! / In alto, catena di teste superbe! / Con la piena d’un nuovo diluvio / laveremo le città dei mondi”. A novembre del 2017 ricorrono i cent’anni della rivoluzione bolscevica. Il secolo sovietico raccontato attraverso cento frammenti letterari di autori russi. Leggi

L’epidemia della solitudine gay

Dopo anni passati a perseguire obiettivi normalizzanti come il matrimonio ugualitario e l’omogenitorialità, è arrivato il momento di aprire una seria discussione sul malessere degli omosessuali e sulla tutela della loro sanità mentale. Leggi

L’analogico si rifiuta di morire

L’entusiasmo con il quale è stato accolto il ritorno del Nokia 3310 (sapete tutti di che parlo: quel mattoncino di plastica con 12 tasti e uno schermo che non si rompeva che è stato l’icona di un’epoca) mi ha comunque sorpreso. In parte, senza dubbio, è stata una questione di nostalgia. Ma è stato anche perché il 3310 “funzionava”. Leggi

Le affascinanti complicazioni di un orologio meccanico

Il produttore d’orologi svizzero Vacheron Constantin ha realizzato un movimento meccanico che contiene 514 componenti in meno di nove millimetri di spessore. L’orologio misura l’orbita ellittica della Terra, l’orbita solare, la posizione del sole. Ma soprattutto crea una meraviglia con la meccanica. Leggi

La tecnologia può migliorare il sistema dei trasporti in Sudafrica

Il tragitto da casa al lavoro in Sudafrica può essere caotico e imprevedibile. Una nuova piattaforma di dati open source spera di fare un po’ di ordine, o almeno spera di aiutare qualcun altro a farlo. Leggi

pubblicità