Società

Anche le persone molto intelligenti possono essere molto stupide

I tipi intraprendenti sono più soggetti a lasciarsi imbrogliare. Sono persone disposte a correre rischi perché si fidano del proprio giudizio. Leggi

Dovremmo uscire dai social network?

Quando siamo dipendenti da qualcosa, siamo più propensi ad ascoltare gli argomenti che ci spingono a mantenere quella dipendenza. Leggi

pubblicità
Come i droni stanno ridisegnando le città

“Ora che i droni sono nelle mani di tutti, ci accorgiamo che sono uno strumento rivoluzionario quanto internet”, dice l’architetto Liam Young. E già influenzano il modo in cui urbanisti e progettisti stanno ripensando i centri urbani. Leggi

La grande sfida della visibilità

Le scelte dei cittadini sono diventate fluide. La competizione per accaparrarsele diventa feroce. E come si compete? A colpi di visibilità. Leggi

Insieme da soli

Sono un gay quasi sessantenne e non ho mai avuto una relazione. Mi sento molto solo e il dolore di questo senso di vuoto sta diventando davvero insopportabile. Leggi

pubblicità
A volte un percorso più lungo aiuta a risolvere un problema

Gli intoppi si verificano ovunque: per strada, alle casse automatiche dei supermercati e alle riunioni di lavoro. Come evitarli? Leggi

Le percezioni distorte degli italiani

Il mondo che noi percepiamo è diverso dal mondo così com’è: come se lo guardassimo riflesso in uno specchio che distorce forme e proporzioni. Leggi

I piccoli gesti quotidiani sono meglio delle prediche

Una delle piccole seccature di questi tempi vertiginosi sono i rimproveri sui social network. Scrivendo post e tweet indignati tante persone hanno la sensazione di aver fatto la loro parte. Leggi

Vivere da solo

La dignità prima di tutto: rifai il letto la mattina e non usare piatti di plastica. Leggi

Cavallette a colazione

Ci dicono che è un punto di non ritorno, che le cose stanno così: che bisogna pensare a quali e a come, perché presto cominceremo a mangiare insetti. Leggi

pubblicità
Usiamo il telefono per evitare di stare con noi stessi

“Consultiamo il telefono anziché noi stessi”, dice Alain de Botton. “Dovremmo passare più tempo con le nostre preoccupazioni”. Leggi

In Giappone si comincia a parlare di lavorare meno

Il modello d’impresa del paese è sempre più insostenibile. Il cambiamento sta arrivando, ma forse troppo lentamente. Leggi

Se volete dormire bene, rinunciate al sessismo

Nelle società in cui vige una maggiore parità tra i sessi tutti sono più felici e più sani: non solo le donne, come si può facilmente immaginare, ma anche gli uomini. Leggi

Quanti punti esclamativi servono per trasmettere entusiasmo

Se nel testo di un’email c’è un punto esclamativo alla fine di ogni frase, ne servono due per esprimere entusiasmo. O tre. O quattro. O più. Leggi

Perché inventiamo sempre nuovi problemi

Concetti come quelli di “trauma” o di “violenza” sono stati estesi fino a includere cose delle quali nessuna generazione precedente si sarebbe preoccupata. Leggi

pubblicità
Salvate gli avvoltoi

Da sempre tengono pulite le campagne indiane dalle carogne prevenendo le epidemie. Ma gli “spazzini” del subcontinente stanno scomparendo. Con conseguenze inimmaginabili. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Quattro matrimoni da raccontare

Un matrimonio combinato in India, una cerimonia tradizionale in Romania, due feste nella campagna inglese. Il giorno delle nozze raccontato dalle spose. Leggi

Se odiate il posto in cui vivete siete in buona compagnia

Le persone che si ammassano volontariamente nelle grandi città sono quelle che tendono a lamentarsene. Ma non è detto che per questo siano meno felici. Leggi

Elogio del feticismo

Secondo la psicologia occidentale il feticismo indica il rapporto patologico del corpo sessuale con un oggetto. È il momento di smontare questo assunto. Leggi

La fame delle donne

Se vogliamo essere oneste su cosa significa essere donna oggi dobbiamo affrontare i discorsi sull’ossessione per la magrezza. Leggi

pubblicità