Il governo britannico è in cerca delle nuove opportunità aperte dalla Brexit, ma qualcuno sembra averne scoperta una grossa fuori dal Regno Unito, per la precisione nei Paesi Bassi, scrive il Financial Times. Si tratta dei proprietari olandesi di magazzini per merci, che accolgono numerose aziende britanniche in fuga dai problemi burocratici e doganali provocati dall’uscita dall’Unione europea. “Negli ultimi cinque anni più di novanta investitori hanno costruito o affittato magazzini”. L’idea piace agli esportatori britannici, a cui costa meno tempo e denaro spostare le merci nei Paesi Bassi invece che spedire singoli prodotti nell’Unione europea.

Questo articolo è uscito sul numero 1457 di Internazionale, a pagina 108. Compra questo numero | Abbonati