Senegal, luglio 2021 (Zohra Bensemra, Reuters/Contrasto)

Il 9 maggio si è aperta ad Abidjan, in Costa d’Avorio, la conferenza delle parti (Cop 15) della convenzione delle Nazioni Unite contro la desertificazione. Il quotidiano Le Pays riflette sulla scelta di tenere la riunione in Costa d’Avorio: “Il paese ha perso gran parte delle sue foreste ed è vicino al Sahel, una regione che fa i conti con la desertificazione e l’impoverimento dei terreni dovuto all’uso di sostanze chimiche”. Secondo l’Onu, il 40 per cento delle terre del pianeta non coperte da ghiacci è degradato, con gravi conseguenze per il clima, la biodiversità e la vita delle persone.

Questo articolo è uscito sul numero 1460 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati