Clima

Narrazioni

Sul New Yorker è uscito un piccolo dizionario del cambiamento climatico scritto da Elizabeth Kolbert. Ecco la voce “Narrazioni”. Leggi

Massime

Da Bucarest a Zurigo a Milano le principali città europee registrano temperature anomale rispetto alle medie stagionali degli ultimi trent’anni. Leggi

pubblicità
Richieste africane

Alla prossima conferenza internazionale sul clima (Cop27), in programma in Egitto all’inizio di novembre, i leader africani “dovranno agire per conto loro”, scrive il... Leggi

Quali paesi sono più responsabili del riscaldamento globale

La crisi climatica è causata soprattutto dalle emissioni di gas serra. Partendo dagli ultimi dati disponibili, Le Monde ha cercato di capire quali, tra le attività umane, inquinano di più. Il video. Leggi

Vento debole

Nell’estate 2021 gran parte dell’Europa ha registrato un indebolimento del vento. Una bonaccia mondiale potrebbe rendere meno produttivi gli impianti eolici. Leggi

pubblicità
Risorse

“L’ultima vittima della guerra in Ucraina? La lotta contro il cambiamento climatico”, diceva a fine giugno un titolo del New York Times. Leggi

Un terzo del Pakistan è sott’acqua

Le piogge eccezionali hanno provocato una catastrofe di dimensioni inedite, lasciando trenta milioni di persone senza casa e causando danni irreparabili all’agricoltura Leggi

La siccità aggrava le altre crisi europee

Gli effetti dell’estate eccezionalmente calda e secca si aggiungono a quelli della guerra in Ucraina, amplificando le difficoltà dei paesi europei in diversi settori chiave Leggi

Laghi

I laghi sono importanti per tante ragioni: contengono l’87 per cento dell’acqua dolce, sono risorse fondamentali per il rifornimento idrico e la sicurezza alimentare e sono anche un valido sistema di allarme dei cambiamenti climatici. Leggi

L’estate europea tra siccità e caldo estremo

In gran parte del continente non piove da mesi e le temperature da record prosciugano il terreno. I danni all’agricoltura e agli ecosistemi sono già enormi. Per adattarsi ci vorranno anni. Leggi

pubblicità
Una lezione dimenticata su come affrontare le ondate di caldo

In caso di fenomeni meteorologici estremi, come il grande caldo di questi giorni in Europa, sono i legami sociali e il dinamismo urbano dei quartieri a salvare vite umane. Non i numeri verdi. Leggi

Chi fa da megafono ai negazionisti climatici

Il crollo alla Marmolada è l’ultimo campanello di allarme di un’emergenza che spesso viene rimossa. I mezzi di comunicazione devono impegnarsi a informare correttamente l’opinione pubblica e a fare crescere un senso di responsabilità. Leggi

Il pianeta inaridito

Il 9 maggio si è aperta ad Abidjan, in Costa d’Avorio, la conferenza delle parti (Cop 15) della convenzione delle Nazioni Unite contro la desertificazione. Il quotidiano... Leggi

La desertificazione avanza in Iraq dove la siccità dura da due anni

A causa del cambiamento climatico, entro il 2050 il paese rischia di perdere il 20 per cento delle sue riserve idriche. Secondo la Banca mondiale, saranno le aree agricole, già ridotte della metà, a soffrire di più per la mancanza di acqua. Leggi

La finestra si sta chiudendo

Secondo l’ultimo rapporto dell’Ipcc, per evitare un aumento delle temperature insostenibile per l’umanità bisogna dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2030 Leggi

pubblicità
L’ombra della guerra sulla scienza del clima

La scienziata ucraina Svitlana Krakovska descrive il difficile momento in cui l’invasione russa ha risuonato all’interno dell’incontro delle Nazioni Unite che si preparavano a pubblicare il nuovo rapporto sullo stato del clima. Leggi

La sopravvivenza dei pigmei del Congo è in pericolo

Vivono in simbiosi con la natura della foresta dell’Africa centrale, ma la loro cultura non è integrata nelle moderne società africane. E così tra deforestazione e accaparramento di terra, rischiano di scomparire. Il video. Leggi

Sulla crisi climatica i governi non mantengono i loro impegni 

Dagli Stati Uniti alla Cina, c’è stata una marcia indietro globale sulle scelte coraggiose che erano state annunciate a Glasgow durante la Cop26. Leggi

Passi avanti troppo piccoli contro la crisi climatica

La conferenza sul clima di Glasgow ha mostrato che fermare il riscaldamento globale è ormai una priorità. Ma non ha stabilito misure concrete per tagliare le emissioni di CO2 Leggi

Per contrastare la crisi climatica serve subito la carbon tax

Una tassa sulle emissioni rende l’impatto sul clima un costo reale come tutti gli altri. Invia un segnale a tutte le filiere di produzione, spingendole a scegliere l’alternativa meno inquinante. Il tempo dei dilemmi morali è decisamente finito. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.