Secondo uno studio del Centre for research on energy and clean air (Crea), nei primi cento giorni dell’invasione dell’Ucraina la Russia ha incassato quasi cento miliardi di dollari grazie al petrolio e al gas, scrive il Wash­ington Post. Tuttavia le entrate sono diminuite da marzo, dopo che diversi paesi hanno cominciato a ridurre le importazioni.

Questo articolo è uscito sul numero 1465 di Internazionale, a pagina 108. Compra questo numero | Abbonati