“Il 24 giugno la procura generale di Cuba ha reso noto che l’artista Luis Manuel Otero Alcántara e il rapper Maykel ‘Osorbo’ Castillo sono stati condannati rispettivamente a cinque e nove anni di carcere”, scrive la Cnn. Otero, arrestato quando stava per partecipare alle manifestazioni antigovernative dell’11 luglio 2021, è stato accusato di oltraggio alla bandiera nelle sue opere, mentre Osorbo di vilipendio e disordine pubblico. Secondo Amnesty international i due artisti sono “esempi di come il governo del cubano Miguel Díaz-Canel usi il sistema giudiziario per criminalizzare le voci critiche”. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1467 di Internazionale, a pagina 36. Compra questo numero | Abbonati