Il 29 giugno per il terzo giorno consecutivo agli abitanti e alle aziende di Tokyo, alle prese con l’ondata di caldo più grave dal 1875, è stato chiesto di limitare il consumo di energia per evitare i blackout, scrive il Mainichi Shimbun. La stagione delle piogge è finita con un anticipo che non si registrava dal 1951 e il paese è nella morsa del caldo. Le aziende che forniscono gas ed elettricità hanno cominciato a offrire punti equivalenti a somme di denaro da accumulare alle famiglie che nei mesi estivi consumeranno di meno.

Questo articolo è uscito sul numero 1467 di Internazionale, a pagina 28. Compra questo numero | Abbonati