L’attrice australiana Laura McCulloch, 37 anni, la sera di venerdì 12 agosto è stata vista a cena con degli amici in un ristorante giapponese di Santa Monica, California, negli Stati Uniti. Poi se ne sono perse le tracce. Lunedì 15 i suoi genitori sono andati alla polizia per denunciare la sua scomparsa. E l’hanno trovata subito: era in carcere. Durante la cena la donna, in evidente stato di ubriachezza, aveva reagito contro gli agenti che erano stati chiamati per calmarla insultandoli e cercando di colpirli. Così era stata arrestata con l’accusa di ubriachezza molesta e resistenza a pubblico ufficiale.

Questo articolo è uscito sul numero 1476 di Internazionale, a pagina 102. Compra questo numero | Abbonati