Nelle giornate afose il sifaka di Verreaux (Propithecus verreauxi), un lemure del Madagascar, si stringe agli alberi per rinfrescarsi. Monitorando per due mesi una riserva naturale, un gruppo di ricercatori ha osservato 64 abbracci di tronchi di alberi compiuti da esemplari diversi. Gli abbracci, scrive l’International Journal of Primatology, duravano da un minuto a quattro ore e si verificavano solo quando le temperature erano superiori a trenta gradi. Probabilmente il contatto con i tronchi, più freschi dell’aria circostante, permette agli animali di perdere calore per conduzione.

Questo articolo è uscito sul numero 1480 di Internazionale, a pagina 109. Compra questo numero | Abbonati