I polpi, soprattutto le femmine, lanciano di proposito oggetti come limo, alghe e conchiglie contro i loro simili. Dalle registrazioni video di un centinaio di lanci nella baia di Jervis, in Australia, è emerso che una volta su tre l’azione era compiuta per ripulire la tana, ma almeno una volta su due durante o subito dopo l’interazione con altri polpi. In questo caso gli animali, scrive Plos One, assumevano una postura particolare e lanciavano gli oggetti con più forza, spesso senza colpire il bersaglio. Finora il comportamento era stato osservato solo in alcuni mammiferi sociali, tra cui gli esseri umani.

Questo articolo è uscito sul numero 1487 di Internazionale, a pagina 111. Compra questo numero | Abbonati