Alcuni ricercatori hanno creato un catalogo delle cellule coinvolte nell’endometriosi, una malattia ginecologica che colpisce circa una donna su dieci. L’endometriosi, causata dalla presenza anomala di cellule dell’utero in altri organi del corpo, è stata associata all’infertilità e ad altri sintomi, anche dolorosi. I ricercatori hanno prelevato campioni di tessuto da donne con endometriosi e da altre senza, esaminando per ogni tipo di cellula l’attività genetica e le proteine prodotte. Hanno quindi potuto distinguere le cellule in base al contenuto molecolare nei due gruppi di donne, individuando tipi diversi di endometriosi. È emerso, per esempio, il maggior grado di attivazione dei meccanismi infiammatori nelle cellule coinvolte nella malattia. La speranza è che lo studio faciliti la diagnosi dell’endometriosi e aiuti a trovare una cura, che attualmente non c’è. Ma è anche importante capire il meccanismo biologico: il modo in cui le cellule migrano dall’utero ad altre regioni del corpo ricorda il comportamento del cancro, una malattia diversa ma con alcune caratteristiche simili. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1495 di Internazionale, a pagina 89. Compra questo numero | Abbonati