“Diversificare il coinvolgimento dell’utente con tanti servizi nella stessa app può rafforzare molto il tuo business”. Così il cofondatore e amministratore delegato della Snap Inc, Evan Spiegel, commenta la proposta di Elon Musk di trasformare Twitter in una “superapp”. L’idea non è nuova: il colosso asiatico Tencent ha realizzato WeChat con questo scopo più di dieci anni fa. Un’unica app, tanti servizi: dalla piattaforma social alla chat, dai giochi al servizio di pagamento elettronico. Ma quante delle idee di Musk su Twitter diventeranno realtà? Difficile a dirsi ora: il miliardario ha messo l’acquisto in pausa, chiedendo a Twitter più dati per valutare meglio la piattaforma. 
Gaia Berruto

Questo articolo è uscito sul numero 1467 di Internazionale, a pagina 94. Compra questo numero | Abbonati