18 dicembre 2014 09:32

Nuovi arresti e perquisizioni nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Silvio Fanella, considerato l’ex cassiere di Gennaro Mokbel e ucciso a luglio nella sua abitazione di Roma alla Camilluccia. Le indagini sono state coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Roma. 

Le indagini colpiscono gli esecutori e organizzatori del tentato sequestro sfociato nell’omicidio di Fanella, rivelando il coinvolgimento a vario titolo di diverse persone, pregiudicate e legate all’estrema destra.

Tra gli arrestati Emanuele Macchi, ex membro dei Nuclei armati rivoluzionari (Nar). La polizia ha arrestato già nei mesi scorsi i presunti esecutori materiali dell’omicidio: Giovanni Battista Ceniti, rimasto ferito durante il delitto, Egidio Giuliani e Giuseppe Larosa, rintracciati a Roma e a Novara lo scorso 7 settembre. Il Fatto Quotidiano