16 gennaio 2015 10:58

Dopo la liberazione delle due volontarie Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, rapite in Siria nel luglio scorso, restano due gli italiani rapiti nel mondo e dei quali non si hanno più notizie: il cooperante palermitano Giovanni Lo Porto e il gesuita romano Paolo Dall’Oglio. Di Lo Porto si sono perse le tracce il 19 gennaio 2012, quando è scomparso nella provincia pachistana di Khyber Pakhtunkhwa. L’uomo, 39 anni, si trovava nella regione per l’ong Welt hunger hilfe e si occupava della costruzione di alloggi di emergenza nel sud del Punjab. Per Dall’Oglio, 60 anni, rapito in Siria a fine luglio 2013, le ultime informazioni risalgono a circa un mese fa, quando secondo fonti siriane, si trovava nelle mani del gruppo Stato islamico a Raqqa. Ma la notizia non è stata confermata da parte del ministro degli esteri Paolo Gentiloni. Ansa