Due bombe esplose a Tirana, nessuna vittima

10 febbraio 2015 14:49

Due bombe sono esplose a Tirana, la capitale nell’Albania, in un attacco che il primo ministro Edi Rama ha definito “terroristico”, con l’obiettivo di indebolire l’azione del governo nei confronti della criminalità organizzata e il narcotraffico.

Una delle esplosioni ha colpito una farmacia gestita dal padre del ministro dell’interno Saimir Tahiri. La seconda bomba è esplosa nell’appartamento di un funzionario della polizia. Non ci sono vittime.

La polizia ha trovato una terza bomba, inesplosa, vicino a una stazione degli autobus. Reuters

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

I conflitti storici dividono i sovranisti d’Europa
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.