La distruzione del patrimonio culturale iracheno da parte dello Stato islamico

I jihadisti hanno distrutto statue risalenti al settimo secolo aC e centomila libri e manoscritti della biblioteca di Mosul

Distrutto un antico palazzo assiro a Nimrud, in Iraq

05 marzo 2015 21:47

Il gruppo terroristico dello Stato islamico ha distrutto un antico palazzo assiro a Nimrud, in Iraq. La notizia arriva meno di una settimana dopo la pubblicazione di un video che mostrava la distruzione del museo di Mosul.

Il palazzo di Nimrud era stato costruito tra il 883 e il 859 aC. Secondo un testimone i jihadisti avrebbero usato dei mezzi meccanici per demolire l’edificio. Nel palazzo erano conservati importanti bassorilievi in pietra e statue di tori alati noti con il nome di Lamassu.

Il ministro del turismo iracheno su Facebook ha confermato l’attacco: “lo Stato islamico ha preso d’assalto la città storica di Nimrud e ha cominciato a raderla al suolo con dei bulldozer”. Al Jazeera, Afp

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le donne irachene sfidano il potere 
Zuhair al Jezairy
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.