Un leader dell’opposizione tagica è stato ucciso a Istanbul

06 marzo 2015 09:49

Il leader dell’opposizione tagica Umarali Kuvvatov è stato ucciso da un aggressore di cui non si conosce ancora l’identità, ieri sera, in una strada di Istanbul, in Turchia. Kuvvatov guidava il movimento d’opposizione Group of 24. È stato ucciso con un solo colpo alla testa, nel quartiere Fatih di Istanbul.

Kuvvatov era stato rilasciato dalle autorità di Dubai nel settembre 2014 e aveva paura di essere assassinato se fosse tornato in Tagikistan, per la sua attività di oppositore politico. È stato un imprenditore legato alla famiglia del presidente del Tagikistan, i Rahmon. Reuters, Human rights watch

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.