07 aprile 2015 10:24

La corte suprema indiana ha accettato di discutere giovedì 9 aprile una richiesta dei legali del fuciliere di marina Massimiliano Latorre, che stanno cercando di ottenere una proroga del suo permesso medico.

Massimiliano Latorre è in Italia per seguire un programma terapeutico dopo l’ictus subito alla fine di agosto 2014 e ha già ottenuto una proroga di tre mesi per motivi di salute. Il fuciliere di marina dovrebbe tornare in India il 12 aprile, quando scadrà il suo permesso. L’altro fuciliere di marina, Salvatore Girone, continua a risiedere nell’ambasciata d’Italia in India.

I due fucilieri di marina italiani Salvatore Girone e Massimiliano Latorre sono stati arrestati il 19 febbraio 2012 nello stato del Kerala, in India. Sono accusati di aver ucciso i due pescatori indiani Ajesh Pinky (25 anni) e Selestian Valentine (45 anni), che si trovavano a bordo del peschereccio St. Antony, dopo averli scambiati per pirati. L’incidente è avvenuto il 15 febbraio 2012, quando i due militari si trovavano a bordo della petroliera italiana Enrica Lexie con l’incarico di proteggerla.