In acque profonde

09 maggio 2015 13:58

La carenza delle risorse energetiche rende sempre più appetibili gli enormi giacimenti petroliferi protetti dagli oceani. Ma l’estrazione in profondità comporta costi e rischi ambientali molto alti.

Il progetto Global offshoredei canadesi di Helios Design Labs prosegue l’inchiesta Offshore interactive, raccontando quattro aree calde: il Brasile dove operano giganti del petrolio come Petrobras, il Ghana dove la strategia di sfruttamento dei nuovi giacimenti è stata fallimentare, l’Alaska dove lo scioglimento della calotta polare scopre immensi territori da trivellare e infine il golfo del Messico dove sono evidenti le conseguenze del disastro della piattaforma Deepwater Horizon.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Tutto quello che c’è da sapere sulle elezioni europee
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.