Lo scandalo sulla corruzione della Fifa

Blatter critica il tempismo dell’inchiesta statunitense sulla corruzione nella Fifa

30 maggio 2015 14:52
Il presidente della Fifa Sepp Blatter dopo la rielezione a capo dell’organizzazione durante una conferenza stampa a Zurigo il 30 maggio.

Il presidente della Fifa, Sepp Blatter, ha tenuto una conferenza stampa a Zurigo dopo la sua quinta elezione consecutiva alla guida dell’organizzazione. Blatter ha detto che porterà la Federazione fuori dagli scandali che l’hanno travolta il 27 maggio, quando a poche ore dall’inizio dell’assemblea annuale prevista per il 29 maggio, sette alti funzionari sono stati arrestati dalla polizia svizzera con l’accusa di corruzione, riciclaggio di denaro sporco e racket. Ecco cosa ha detto Blatter:

  • Il presidente della Fifa ha ribadito di essere estraneo all’inchiesta e ha detto di essere la persona giusta a guidare l’organizzazione fuori dagli scandali che l’hanno travolta. “Avete visto i risultati del congresso, i delegati pensano che sia ancora io la persona che deve risolvere questi problemi”, ha detto Blatter ai giornalisti.
  • Blatter ha inoltre negato di essere al corrente della tangente di 10 milioni di dollari data all’ex vicepresidente della Fifa Jack Warner, di cui si parla nell’inchiesta dell’Fbi.
  • “Io non ho preoccupazioni, soprattutto sulla mia persona”, ha detto Blatter. Ha inoltre sottolineato che la Fifa, sotto la sua guida, ha condotto una campagna contro la corruzione. “Se esaminate il passato, vedrete quanti funzionari hanno lasciato la Fifa, perché sono stati messi sotto inchiesta dai nostri comitati”.
  • Blatter ha detto che incontrerà tutti gli sponsor per rassicurarli sul futuro dell’organizzazione, dopo gli scandali.
  • Qualche ora prima in un’intervista alla tv svizzera in lingua francese Rts, Blatter aveva criticato la giustizia statunitense e in particolare la ministra della giustizia Loretta Lynch per la pubblicazione dell’inchiesta a poche ore dall’apertura dell’assemblea generale della Fifa a Zurigo. “La Fifa avrebbe potuto essere contattata in un altro momento, non a poche ore dall’inizio del congresso annuale”.
  • Blatter ha detto di essere scioccato dall’ingerenza delle autorità statunitensi e in particolare della ministra Loretta Lynch nelle vicende interne all’organizzazione internazionale. Lynch ha annunciata che le vicende rivelate dall’inchiesta sono solo l’inizio di un capitolo più vasto e che seguiranno altre indagini.
pubblicità

Articolo successivo

Un triste capodanno per Mosul
Zuhair al Jezairy