Il Pd ha perso anche a Gela e a Enna ai ballottaggi delle comunali

Meno della metà degli elettori ha votato ai ballottaggi delle comunali di domenica 14 giugno: è andato alle urne solo il 47,1 per cento di chi ne aveva diritto. Il centrosinistra è stato sconfitto a Venezia, Arezzo, Matera, Nuoro, Gela ed Enna e ha vinto invece a Trani, Macerata, Mantova, Segrate e Lecco

Chi ha vinto ai ballottaggi nei capoluoghi italiani

15 giugno 2015 22:05

Domenica 14 giugno si è svolto il secondo turno delle elezioni comunali in undici capoluoghi di provincia. Ecco chi ha vinto:

Arezzo
Alessandro Ghinelli, centrodestra, 50,8 per cento
Matteo Bracciali, centrosinistra, 49,1 per cento

Chieti
Umberto di Primio, centrodestra, 55 per cento
Luigi Febo, centrosinistra, 44,9 per cento

Enna
Maurizio Dipietro, lista civica, 51,8 per cento
Vladimiro Crisafulli, centrosinistra, 48,1 per cento

Fermo
Paolo Calcinaro, lista civica, 69,9 per cento
Pasquale Zacheo, centrosinistra, 30 per cento

Lecco
Virginio Brivio, centrosinistra, 54,3 per cento
Alberto Negrini, centrodestra, 45,6 per cento

Macerata
Romano Cerancini, centrosinistra, 59,1 per cento
Deborah Pantana, centrodestra, 40,8 per cento

Mantova
Mattia Palazzi, centrosinistra, 62,5 per cento
Paola Bulbarelli, centrodestra, 37,4 per cento

Matera
Raffaello De Ruggieri, centrodestra, 54,5 per cento
Salvatore Adduce, centrosinistra, 45,4 per cento

Nuoro
Andrea Soddu, liste civiche, 68,3 per cento
Alessandro Bianchi, centrosinistra, 31,6 per cento

Rovigo
Massimo Bergamin, Lega nord, 59,7 per cento
Nadia Romeo, centrosinistra, 40,2 per cento

Trani
Amedeo Bottaro, centrosinistra, 75,7 per cento
Antonio Florio, liste civiche, 24,2 per cento

Venezia
Luigi Brugnaro, centrodestra, 53,2 per cento
Felice Casson, centrosinistra, 46,7 per cento

pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti